Archivio notizie - Agriligurianet
Friday, 09 September 2022

L'editoriale dell'assessore

Stiamo lavorando senza sosta insieme agli uffici regionali e alle associazioni di categoria per supportare gli agricoltori liguri e per stanziare nuove risorse a seguito del momento di crisi che stiamo vivendo, aggravato dai fenomeni atmosferici. Una misura su cui puntiamo è la numero 22 del PSR di prossima apertura, finalizzata a mitigare l’effetto della crescita dei costi di produzione dovuti alla crisi Russo-Ucraina e alle speculazioni dei mercati. Come dalle segnalazioni del mondo associativo queste risorse possono rappresentare un passo importante per le aziende, tanto più se concentrate sui due settori che maggiormente hanno accusato danni, vale a dire olivicolo e zootecnico.
Inoltre, per lo sviluppo dell’entroterra, è stato approvato in Giunta regionale il bando 2022 per i contributi alle Unioni di Comuni. Il bando ha un budget complessivo di circa 229mila euro: 119mila euro attribuiti dal Ministero dell’Interno alla Regione Liguria e i restanti 110mila derivanti da economie sui fondi degli anni precedenti. L’obiettivo è quello di sostenere le spese necessarie allo svolgimento della gestione associata di funzioni comunali.

Mi fa piacere poi segnalare il ritorno dell’evento Fattorie Aperte in programma il weekend dell’8 e 9 ottobre dopo lo stop dovuto alla pandemia da Covid-19. L’evento, a regia regionale, prevede quest’anno la partecipazione di 37 fattorie e 4 ittiturismi. Un’occasione unica per conoscere le aziende agricole del nostro territorio, apprezzarne i prodotti tipici e imparare a rispettare la natura, a lavorare a stretto contatto con il territorio e scoprire come e dove nascono gli alimenti che troviamo a tavola.

Buona lettura di Agriligurianews

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Un sistema alimentare sostenibile: istituzione di un quadro dell'UE. Sondaggio rivolto alle PMI

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Disposizioni per la presentazione di domande di variante nell’attuale congiuntura di incremento generalizzato dei costi

La Liguria riparte, i dati confermano una grande affluenza da parte di visitatori che desiderano scoprire il nostro patrimonio enogastronomico e vivere le “esperienze” che più li appassionano tra natura, gusto, cultura, attività in famiglia e mare. I mesi di agosto e settembre sono forieri di grandi manifestazioni che quest’estate tornano con forza ad animare borghi e cittadine della nostra regione.

Desidero segnalare la kermesse charity “Sori Solidale” in programma dal 18 al 21 agosto, 4 giorni non stop di eventi, dalle ore 17 alle 24, a favore dell’associazione Gigi Ghirotti. Eccellenze gastronomiche (focaccia al formaggio, focaccette fritte, trofie al pesto, ravioli, minestrone, caponata, stoccafisso in umido, totani in umido, salamini e fagioli, dolci), stand di degustazione dei vini curato dai volontari dell’AIS, gran bazar vintage dei volontari di Sori, artigianato a cura della Gigi Ghirotti, libri, fiori e tanta musica con un omaggio a Vittorio De Scalzi.

A Ospedaletti il 6 agosto va in scena la 53° edizione della storica Sagra du pignurin pan e vin. I "pignurin" sono il novellame di acciughe, bughe e altri pesci impastati con farina, setacciati e fritti. Venduti al cartoccio sono una prelibatezza e vengono esaltati dall’abbinamento di un calice di vino.

A settembre, Regione Liguria sosterrà due eventi legati alle produzioni tipiche del nostro territorio: “BeerinBo’”, festival di birra e cucina a Bordighera (1 -3 settembre) e Sapori alla Marina, nella nuova location di Cala del Forte a Ventimiglia (5 -7 settembre).

Buona lettura di Agriligurianews

Approvati in Giunta regionale, su mia proposta, bandi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) per oltre 14,7 milioni di euro a supporto del settore forestale, di cui 5 milioni alla sottomisura 8.3 per il supporto delle aree forestali e per la prevenzione dei danni da incendi e calamità naturali, 1,9 milioni alla sottomisura 8.4 per il ripristino delle foreste danneggiate, oltre 5 milioni alla sottomisura 8.5 per investimenti a finalità ambientale e per la fruibilità turistica di boschi e foreste e 2,4 milioni alla sottomisura 8.6 a favore delle imprese per l’acquisto di macchine e attrezzature per la raccolta, trasformazione, movimentazione e commercializzazione dei prodotti forestali. Si tratta di asset del PSR su cui prevediamo un’alta attenzione da parte sia di soggetti privati che di enti pubblici.

Abbiamo inoltre approvato bandi PSR per complessivi 17 milioni di euro destinati al miglioramento della qualità della vita e dell’attrattività turistica nelle zone rurali: oltre 6 milioni di euro vanno alla sottomisura 7.2 per infrastrutture essenziali alle popolazioni rurali, 3,3 milioni alla sottomisura 7.4, per investimenti destinati a potenziare l’utilizzo delle tecnologie digitali, 3 milioni alla sottomisura 7.4 per migliorare i collegamenti tra costa ed entroterra e recuperare edifici di proprietà pubblica in borghi rurali per attività culturali, oltre 4,6 milioni alla sottomisura 7.5 per investimenti dedicati a infrastrutture turistiche e ricreative e infine 500mila euro alla sottomisura 7.6 per la riqualificazione del patrimonio culturale e naturale del paesaggio e dei siti ad alto valore naturalistico.

L’apertura di questo pacchetto di misure mira ad innalzare l’attrattività delle aree rurali con diversi obiettivi trasversali, capaci di attivare tutta la filiera dagli interventi necessari per la protezione dell’habitat naturale e il potenziamento dell’accoglienza e della promozione del territorio.

Buona lettura di Agriligurianews

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Indagine RRN sul rapporto tra l'agriturismo italiano e i territori rurali

L’importanza dell’olivicoltura ligure è nota e apprezzata da secoli in ambito nazionale e internazionale e il nostro obiettivo è quello di promuovere e valorizzare sempre di più le nostre produzioni sinonimo di garanzia per il consumatore e per l’ambiente.

L’iniziativa “Oliveti Aperti” che si è svolta il 18 e 19 giugno, ci ha portati alla riscoperta del nostro territorio e di quell’entroterra da cui deriva la nostra salute e la tradizione della dieta mediterranea. Un successo ottenuto grazie a un ampio ventaglio di experience: degustazioni guidate di Olio DOP e prodotti tipici liguri, visite negli oliveti, corsi per costruire muretti a secco, corsi di cucina, itinerari culturali e ambientali.
Questa manifestazione ha valorizzato il rapporto plurisecolare della Liguria con l’olivicoltura e lo ha fatto tramite testimonianze visive di piante millenarie e terrazzamenti, patrimonio culturale legato a questa coltura, valle per valle.

Desidero ringraziare il Consorzio Olio DOP Riviera Ligure e la fondazione Qualivita per lo straordinario impegno profuso per questa manifestazione che pone in primo piano l’agroalimentare, l’ambiente e la sostenibilità.

Inoltre, il 17 giugno a Genova presso il Palazzo Doria Spinola si è tenuto un importante convegno dal titolo: “Oleoturismo: una nuova frontiera per la filiera olivicola della Liguria”, per valorizzare il lavoro e la fatica che richiede questa coltura, per incrementare l’ospitalità agrituristica e veicolare proposte multifunzionali. I frantoi e le aziende agricole, sono riconosciuti come luogo di elezione e di diffusione della cultura, delle tradizioni, di educazione alimentare e di esperienza plurisecolare, momenti come questi sono volano di opportunità concrete per rafforzare l’intera filiera.

Buona lettura di Agriligurianews

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Contest creativo RurArt Gallery per raccontare come cambia l’agricoltura italiana

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Agricoltura nella Liguria in cifre 2022

Page 1 of 43
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109 - Privacy

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.