Archivio notizie - Agriligurianet

Grande evento il 7 dicembre dalle ore 10 a Palazzo della Borsa (Genova, via XX Settembre 44) per l’agricoltura ligure con la presentazione del Complemento per lo Sviluppo Rurale 2023-2027. Un appuntamento che ci vedrà impegnati in relazioni tecnico-divulgative per le categorie e per tutti i soggetti interessati insieme, tra gli altri, al ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida, al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, al Dipartimento Politiche europee, internazionali e dello Sviluppo rurale del MASAF, al Dipartimento Agricoltura della Regione Liguria, oltre alle Associazioni professionali agricole.

Per quanto riguarda la Regione Liguria, il Complemento per lo Sviluppo Rurale è stato adottato con deliberazione della Giunta regionale n. 762/2023. In estrema sintesi, il CSR Liguria delinea gli obiettivi regionali per il nuovo periodo di programmazione, descrive gli interventi che si intendono attivare sul territorio ligure, distribuisce le risorse per la realizzazione degli obiettivi individuati. I fondi a disposizione del nuovo periodo di programmazione potranno essere spesi fino al 2029. Il budget complessivo ammonta a oltre 207 milioni di euro, con importanti “riserve” di fondi a favore dell’ambiente e dell’approccio Leader, in attuazione degli obblighi regolamentari.

Segnalo inoltre, per la programmazione del PSR 2014-2022, l’incremento della dotazione finanziaria per complessivi 1,3 milioni di euro, delle misure 4.3 e 6.1 che riguardano rispettivamente le infrastrutture a servizio delle aziende agricole e della silvicoltura e il sostegno al ricambio generazionale. Un obiettivo che sentiamo sempre di più, tanto che nella nuova programmazione, solo per l’avvio di nuove imprese agricole condotte da giovani sono previsti circa 8 milioni di euro a cui si aggiungono circa 4 milioni di euro per i nuovi agricoltori ultraquarantenni.

Certi che il nuovo anno porterà una crescente attenzione all’innovazione, alla competitività delle nostre aziende e allo sviluppo sostenibile cogliamo l’occasione per porgere a tutti i lettori di Agriligurianews i più sinceri auguri di Buone Feste.

Buona lettura di Agriligurianews

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Novità importanti in agricoltura nel periodo che, ad Imperia, ha visto protagonista OliOliva 2023 (3-5 novembre) la grande manifestazione sul prodotto principe di Imperia, l’olio d’oliva, e sulle eccellenze che caratterizzano la Dieta Mediterranea, dichiarata dall’Unesco Patrimonio immateriale dell’Umanità.

Una kermesse in cui è stato ricordato uno storico traguardo, dopo 20 anni di giuste battaglie, l’ok del Ministero all’Igp delle olive taggiasche liguri, oltre al lancio di una iniziativa che si terrà nel weekend tra l’8 e il 10 dicembre chiamata “OrgOlio week”, per la quale sono stati coinvolti il Consorzio di tutela dell’olio, gli Uffici regionali e diverse attività in tutta la Liguria.

L’obiettivo è quello di promuovere la cultura dell’olio nuovo, invitando liguri e non solo a visitare le aziende, in questo caso durante il ponte dell’Immacolata, e quindi pensare anche di regalare i nostri prodotti agroalimentari per Natale.

Nel frattempo sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande di finanziamento sull’ammodernamento dei frantoi oleari, in attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Una riapertura necessaria a seguito dell’incremento dell’intensità dell’aiuto, contributo che passa dal 40% al 65%. Il bando è aperto anche alla trasformazione svolta all’interno delle aziende agricole. Il tasso di finanziamento ordinario del 65%, viene elevato all’80% per investimenti realizzati da aziende agricole condotte da giovani agricoltori.
La raccolta delle domande di sostegno termina il 15 gennaio 2024 alle ore 16, per un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.

Tra le principali novità di questo periodo anche il via libera del Ministero sulla mia proposta di aumentare in Italia, a partire dal 2024, la quota minima di impianto di nuovi vigneti a 30 ettari dai 10 iniziali. Un passo avanti importante che, alla modifica del decreto in dirittura d’arrivo, consentirà di invertire il trend conservativo tenuto sino ad oggi, dando un segnale positivo alle realtà dinamiche e professionali in ambito vitivinicolo.

Intanto si entra ufficialmente nella nuova era della programmazione per lo Sviluppo rurale con un budget a disposizione di oltre 207 milioni di euro, con importanti ‘riserve’ di fondi a favore dell’ambiente (43% delle risorse), in attuazione agli obblighi regolamentari UE.

Buona lettura di Agriligurianews

 
 
 
 
 
 

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Contributo per progetti su agrobiodiversità a scuole superiori. Proposte entro il 24 novembre 2024

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Selezione biotecnologo e tecnico di laboratorio fitosanitario e di campo. Candidature entro le ore 18 del 20 novembre 2023

Additional Info

  • OCCHIELLO

    26 ottobre 2023 a Sanremo il convegno Innovazione e conoscenza per l’agricoltura

Via libera in Giunta alla nostra modifica della sottomisura M 2.1 “Servizi di consulenza” del PSR che consentirà così la presentazione delle domande di pagamento non solo a saldo, ma anche a titolo di avanzamento lavori. L’obiettivo è quello di accelerare l’erogazione dei contributi e permettere alle aziende di accedere in modo più semplice e diretto ai servizi di consulenza richiesti. Il bando, tra l’altro, ha avuto un’ottima partecipazione con l’adesione di quasi 1500 imprese e con un contributo totale pari a circa 950mila euro, per cui quest’ultimo intervento avrà un peso importante sul territorio.

Aumenta anche l’intensità di aiuto sugli investimenti dell’OCM vino grazie alle economie sulla dotazione finanziaria della Regione Liguria e alla possibilità di ulteriori fondi assegnati dal Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste. In questo modo il bando Investimenti per la campagna 2022/2023, che ha riscontrato un notevole successo, potrebbe passare dagli 87mila euro di partenza a circa 250mila euro di contributo.

Incremento sulla dotazione iniziale anche per un altro asset importante dedicato alla stipula da parte degli Organismi collettivi di difesa delle polizze di adesione volontaria, passando dai 30mila di partenza a 43.500 euro. Sul fronte della valorizzazione del comparto, conclusosi con successo il weekend di Fattorie Aperte, si scaldano i motori di uno degli eventi più importanti dell’anno: OliOliva 2023.

Una grande vetrina dal 3 al 5 novembre a Imperia sull’olio extravergine, sulle radici olivicole della Liguria, sui fondi dedicati allo sviluppo delle aziende e su tante eccellenze agroalimentari artigiane e florovivaistiche, con un palinsesto ancora più ricco di espositori, degustazioni, corsi di assaggio, laboratori, show cooking ed experience nei frantoi.

Buona lettura di Agriligurianews

 
 
 
 
 
 
Wednesday, 20 September 2023

Fattorie aperte 2023

Continua l’attenzione al mare verde della Liguria con la presentazione dell’undicesimo aggiornamento della “Carta inventario regionale dei percorsi escursionistici della Liguria” che raggiunge quota 5.356 chilometri distribuiti su 927 itinerari.

Regione Liguria e Comune di Genova hanno inoltre approvato un accordo di collaborazione per rafforzare la riqualificazione delle vallate con interventi di riordino e riassetto idrogeologico, ambientale, paesaggistico e con la valorizzazione dei territori dell’entroterra che fanno riferimento al Parco Naturale Regionale dell’Antola.
Prosegue anche il piano di monitoraggio sulle risorse faunistiche e marine nell’ambito della convenzione tra Regione Liguria e Università degli Studi di Genova D.I.S.T.A.V., che porterà alla redazione del nuovo Piano di Gestione sul triennio 2024-2027 per mantenere in equilibrio l’ecosistema e il tessuto socioeconomico delle attività di pesca. Con l’avvicinarsi dell’autunno si accendono poi i riflettori sul mondo del vino.

Regione Liguria, con decreto n. 4985/2023, ha rilasciato le autorizzazioni all’impianto di nuovi vigneti sulla base dell'elenco trasmesso dal Ministero dell'Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle foreste. In totale vengono assegnati 166.547 mq a 193 beneficiari. Abbiamo registrato numerose richieste, che riconfermano la dinamicità vitivinicola del nostro territorio: ci stiamo impegnando anche a Roma presso il Ministero e nelle diverse Commissioni Politiche Agricole, in modo da ricevere un maggiore quantitativo di quote.

Un altro versante su cui stiamo puntando è quello della penetrazione sui mercati esteri, dinamici ed in crescita, come l’America e l’Estremo Oriente. Abbiamo già stanziato oltre 230mila euro per la promozione dei vini liguri sui Paesi extra-europei: 115.745 euro per i progetti regionali e altrettanti per quelli multiregionali con capofila o partecipante la Regione Liguria. Sostenere l’export e la conoscenza delle nostre eccellenze vinicole al di fuori dei confini comunitari tramite l’OCM vino è sinonimo di crescita sul breve come sul lungo periodo. Il termine per la presentazione delle domande di sostegno è fissato al 31 ottobre 2023. Le modalità di partecipazione sono disponibili sul nostro sito.

Buona lettura di Agriligurianews

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Additional Info

  • OCCHIELLO

    Bando OCM Vino - Investimenti in cantina campagna 2023/2024 - prorogati i termini al 31 ottobre 2023

Page 2 of 48
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109 - Privacy

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.