Da questa pagina sarà possibile accedere, nella loro versione definitiva, ai documenti esaminati e discussi nel corso dei vari Comitati di Monitoraggio e le convocazioni già effettuate

Il Comitato di monitoraggio del Complemento regionale per lo sviluppo rurale è istituito in conformità alle disposizioni comunitarie e in particolare all’articolo 124 del Regolamento (UE) n. 2021/2115, relativo alla costituzione, composizione e funzionamento del Comitato di Monitoraggio dei Piani Strategici della PAC 2023-2027 e nello specifico il paragrafo 5, sulla base del quale è prevista, qualora nel PSP siano stabiliti elementi a livello regionale, la possibilità di istituire Comitati di Monitoraggio regionali.

Fanno parte del Comitato i principali responsabili dell'attuazione degli interventi, i rappresentanti della Regione, dei Ministeri interessati e della Commissione Europea ed i partner istituzionali, economici e sociali locali.

Il Comitato assicura l'efficienza e la qualità dell'esecuzione del CSR. La sua attività è disciplinata da uno specifico regolamento.

Come previsto al paragrafo 13 "Concessione della compensazione e relativa erogazione" delle "Disposizioni procedurali e attuative di misure" per gli interventi cofinanziati dal Feamp 2014-2020, misura 5.68 "Misure a favore della commercializzazione" (articolo 68, paragrafo 3 "Compensazioni alle imprese di pesca e di acquacoltura per i costi aggiuntivi sostenuti a causa della perturbazione del mercato dovuta alla guerra di aggressione della Russia nei confronti dell'Ucraina"), approvate con deliberazione della Giunta regionale 324/2023, si pubblica in questa sezione il decreto del dirigente n.6723 del 12 ottobre 2023 contenente la graduatoria provvisoria regionale comprendente i seguenti elenchi:

  • allegato A: elenco delle istanze ammissibili divise per attività di pesca e acquacoltura con l’indicazione delle istanze ammissibili con riserva, in attesa della conclusione con esito positivo dei controlli amministrativi in corso previsti dal bando, e l’indicazione della compensazione massima erogabile
  • allegato B: istanze non ammissibili divise per attività di pesca e acquacoltura

I beneficiari possono far pervenire, a mezzo pec, osservazioni circa l’importo calcolato entro 10 giorni dalla data di pubblicazione. In caso di accoglimento delle osservazioni, saranno apportate le dovute correzioni al calcolo dell’importo della compensazione.

Con successivo atto amministrativo, sarà approvata la graduatoria definitiva delle domande ammesse (recanti l’importo per ciascuna impresa e dettagliato per ciascuna imbarcazione), ivi compreso l'elenco delle domande non ammesse.

Vai al bando e alla graduatoria provvisoria

Agea/Sin ha comunicato il nuovo servizio di assistenza.
Tale servizio viene erogato attraverso il supporto del fornitore del Lotto 3 il quale mette a disposizione i seguenti canali di assistenza:

  • numero verde: 800.365.024
  • ticket informatico aperto via mail

Non viene garantita la lavorazione di ticket aperti con modalità difformi da quanto sotto precisato.

Il Servizio Assistenza Informatica SIAN si divide in:

I bandi del PSR possono prevedere la dematerializzazione delle domande che si concretizza con la firma elettronica da parte del beneficiario delle stesse e la consegna in modalità telematica anziché in modalità cartacea.

Il sistema di firma elettronica in uso sul portale SIAN è la "One Time Password" - OTP. Si tratta di un codice temporaneo inviato sul cellulare del richiedente/beneficiario che, inserito sul portale SIAN a completamento della domanda, costituisce la firma della domanda stessa. Le modalità per ottenere la propria OTP sono descritte sul portale SIAN e si riassumono di seguito.

Per ottenere l'OTP il beneficiario deve possedere un PIN che si richiede tramite portale SIAN attraverso la funzione di registrazione da effettuarsi al momento dell'accesso all’area riservata.
Prima di chiedere il PIN è necessario verificare che l’indirizzo mail indicato dal beneficiario nel fascicolo aziendale sia corretto.
In caso di assenza di indirizzo mail nel fascicolo aziendale il PIN viene inviato in modalità cartacea all'indirizzo postale del richiedente.

In caso di indirizzo mail errato il PIN sarà inviato, ma ovviamente non sarà mai recapitato dal richiedente. Non esiste una procedura automatica di recupero del PIN. Per cui coloro che non ricevono il PIN devono inviare una segnalazione all'Help Desk del SIAN (helpdesk@l3-sian.it) indicando un indirizzo mail valido a cui recapitare il PIN e allegando una copia del documento di identità del richiedente.

I CAA sono abilitati ad uno specifico servizio per la registrazione degli utenti qualificati. Con questa modalità (denominata assistita) non è necessario il PIN del richiedente in quanto il riconoscimento viene effettuato "de visu" dal CAA e l'indirizzo email cui verranno inviate le credenziali è impostato dall'operatore CAA.

Si ricorda che è disponibile sugli store di Apple e Android l'App “AGEA-OTP”. L'APP è gratuita e permette la generazione di password temporanee da utilizzare per la firma elettronica di atti amministrativi dematerializzati. È infatti possibile generare in modo sicuro il codice di sicurezza OTP direttamente dallo smartphone senza utilizzare nessun dispositivo aggiuntivo.
Lo strumento permette di superare le eventuali problematiche derivanti da invii tardivi, da parte dei provider commerciali, del Codice OTP attraverso SMS.

Il professionista abilitato alla presentazione di domande di Sviluppo Rurale sul SIAN, al fine di operare per conto delle aziende che intendono presentare tramite di lui domande di finanziamento sulle diverse misure del PSR, deve trasmettere apposita documento di delega, scaricabile alla sezione “Download allegati”, all'indirizzo di posta sian@regione.liguria.it.

Nel testo della mail devono essere indicati il codice CUAA (Codice Unico di identificazione Aziende Agricole) del delegante e il Codice Fiscale del tecnico delegato.

L'accesso al portale può avvenire anche da Utenti qualificati.
Attraverso l'iscrizione ai servizi online del Sian, gli utenti qualificati possono svolgere uno o più procedimenti amministrativi relativi al settore di interesse (selezionabile in fase di iscrizione o dal profilo della propria utenza se già in possesso).

Dall'1 ottobre 2021 possono richiedere l'iscrizione e accedere al Sian imprese individuali oppure soggetti giuridici che dispongano di una identità digitale come:

  • Spid
  • Cie (Carta di identità elettronica)
  • Ts-Cns (tessera Sanitaria) preventivamente attivata presso uno degli sportelli attivi nella propria Regione di residenza
  • Cns (Carta Nazionale dei Servizi) con un certificato digitale di autenticazione.

Consulta e scarica la Guida Operativa Iscrizione Utenti Qualificati

Per richieste di assistenza a utenti qualificati è possibile contattare direttamente l’help desk Sian:

  • via email
    helpdesk@l3-sian.it
  • telefonicamente
    800 - 365024
    dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30

In fondo alla presente pagina, alla sezione “Download allegati” è presente il ‘Modulo richiesta abilitazione “LIBERO PROFESSIONISTA”’ che si deve utilizzare per la richiesta di abilitazione al portale; nel modulo vanno indicate anche le funzioni da attivare.

La documentazione deve essere inviata tramite una casella di posta elettronica ordinaria (non PEC) alla casella sian@regione.liguria.it

A seguito della richiesta di abilitazione il richiedente riceverà tramite posta elettronica i dati per effettuare il primo accesso all'area riservata del portale (http://www.sian.it) e può procedere ad effettuare i passi necessari per l'attivazione dell'utenza.

Si rammenta che l'accesso all’area riservata del Portale SIAN, è consentito attraverso le credenziali SPID, oltre che con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) e CIE (Carta d’Identità Elettronica).

Al libero professionista, per poter operare sul SIAN per conto di un’azienda o di un Ente è indispensabile una apposita delega. Maggiori dettagli sono presenti alla pagina “Delega dall'azienda al libero professionista”.

In fondo alla presente pagina, alla sezione “Download allegati” è presente il ‘Modulo richiesta abilitazione “UTENTE REGIONALE”’ che si deve utilizzare per la richiesta di abilitazione al portale; nel modulo vanno indicate anche le funzioni da attivare.

La documentazione deve essere inviata all'indirizzo di posta sian@regione.liguria.it.

Il richiedente riceve quindi per posta elettronica i dati per effettuare il primo accesso all'area riservata del portale (http://www.sian.it) e può procedere ad effettuare i passi necessari per l'attivazione dell'utenza.

L’accesso all’area riservata del SIAN per gli Utenti Regionali avviene tramite le credenziali per l'autenticazione (nome utente e password).

Page 2 of 46
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109 - Privacy

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.