Marciume acido

Il marciume acido colpisce il grappolo e prende il nome dal caratteristico odore di aceto che emanano gli acini colpiti. Si ritiene sia determinato dall'azione congiunta di vari lieviti e secondariamente da batteri acetici. La sua sintomatologia può essere confusa con la botrite nelle prime fasi dell'attacco; successivamente si distingue per l'abbondante presenza di moscerini attorno ai grappoli. Questi hanno un ruolo fondamentale nella diffusione del marciume acido come vettori dei diversi agenti responsabili.

Inizialmente gli acini mantengono inalterato il loro turgore, poi la buccia si assottiglia e, rompendosi, lascia fuoriuscire il succo che va ad imbrattare l'intero grappolo.

Informazioni aggiuntive

  • Specie aggredite: vite
  • Come si combatte:

    E' fondamentale la difesa indiretta contro i vari agenti da ferita degli acini: botrite, oidio, tignole e drosophila.

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.