Lupo: approvata convenzione per scambio di buone pratiche con parco nazionale Appennino tosco-emiliano

Approvata oggi dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai, la convenzione tra la Regione Liguria e il Parco nazionale dell’appennino tosco-emiliano sulla conservazione e la gestione del lupo nel territorio ligure e per la prevenzione dei conflitti uomo-lupo.
“In Liguria – spiega l’assessore Mai – e in particolare nella provincia della Spezia sappiamo che il presenza del lupo e dei cosiddetti ibridi, incroci tra cani e lupi, è molto sentita in quanto spesso interferisce con le attività agricole e zootecniche presenti sul territorio. Abbiamo ritenuto utile, pertanto, avviare una convenzione con il limitrofo Parco nazionale dell’appennino tosco-emiliano, dove nel 2012 è stato istituito il Wolf apennine center, per uno scambio di buone pratiche sulla conservazione e la gestione del lupo.
Per quanto riguarda la nostra regione, ricordo che nel 2006 abbiamo avviato il progetto regionale lupo con il Parco dell’Antola come capofila. Inoltre, di recente, abbiamo inoltrato la proposta alla commissione congiunta Politiche agricole ed ambiente, riguardo l’intervento su cani inselvatichiti ed ibridi, che rappresentano almeno il 30% degli avvistamenti di quelli che erroneamente sono ritenuti lupi: il loro isolamento potrebbe essere una prima risposta al mondo della zootecnia e consentirebbe la riduzione degli episodi di attacco e uccisioni di capi di bestiame. Contestualmente lavoriamo sulla prevenzione e la sensibilizzazione degli allevatori sui metodi di contenimento della fauna selvatica attraverso la dotazione di presidi come recinzioni e pastori elettrici”.

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.