Cerro-sughera (Quercus crenata Lam.) - 01-I480

Cerro-sughera Albero dal tronco robusto e contorto che raggiunge i 15-20 metri di altezza, con chioma irregolare ed espansa. La caratteristica della specie è la corteccia, dal colore grigio chiaro all'esterno, rossiccia all'interno, con profonde screpolature in senso longitudinale e molto spessa. Le foglie sono intere e coriacee (sclerofillia), di colore verde scuro, a margine dentellato. I fiori maschili sono disposti su amenti penduli, quelli femminili sono in spighe all'ascella di brattee erette. Il frutto è un achenio (ghianda) con una cupola che ne ricopre la metà, con squame in parte divergenti.
La sughera è una specie mediterranea centro-occidentale, è legata ad ambienti caldi e suoli tendenzialmente acidi. Come il leccio è una specie eliofila da adulta, mentre negli stadi giovanili è tendenzialmente amante dell'ombra.
L'uso principale della pianta è ben noto sin dall'antichità: nella regione mediterranea le piantagioni di sughera sono soggette a prelievo della corteccia ogni 7-14 anni, la pianta, a meno che non vengano intaccati i tessuti sottostanti la corteccia, non muore e riprende la formazione del sughero. E' comunque un trauma che priva gli alberi della loro naturale difesa in particolare contro gli incendi che potrebbero distruggere le sugherete nei primi anni successivi al prelievo.
  • Tipologia: Albero singolo
  • Comune: Savona
  • Provincia: SAVONA
  • Località: Pian del Merlo
  • Altezza: 21 metri
  • Diametro del fusto: 250 cm.
  • Numero piante: 1
  • Latitudine: 44°21'38,76"
  • Longitudine: 8°21'37,37"
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.