La caccia in Liguria

Una passione più che uno sport, la caccia conta in Liguria oltre diciassettemila iscritti, che all'apertura dell'annata venatoria si riversano nei sette ambiti territoriali e nei due comprensori alpini presenti in Liguria.
La mancanza di pianure e la particolarità dei boschi liguri creano le condizioni ideali per una massiccia diffusione di cinghiali. È questo il motivo per cui in Liguria le battute di caccia al cinghiale sono le più frequentate, ma anche la caccia alla migratoria è molto praticata.

Calendario venatorio regionale 2017/2018

La caccia in Liguria apre domenica 17 settembre 2017, in tutte le forme, compresa quella al cinghiale, nelle zone consentite, e si chiude il 10 febbraio 2018. Il calendario regolamenta l'attività venatoria su tutto il territorio regionale, indica le specie di fauna selvatica che possono essere prelevate, in quali periodi, il carniere giornaliero e stagionale relativo alle varie specie, la caccia collettiva al cinghiale e la caccia di selezione agli ungulati – capriolo, daino, camoscio e cinghiale.
Le chiusure previste sono: il 31 ottobre per quaglia e tortora; il 30 novembre lepre, starna, pernice rossa; 31 dicembre per il merlo e allodola; 20 gennaio per la beccaccia; 31 gennaio per il fagiano, anatidi, rallidi e tordo bottaccio, sassello e cesena; il 10 febbraio per il colombaccio, gazza, ghiandaia, cornacchia nera e grigia. Due giornate aggiuntive da appostamento sono previste, a ottobre e novembre, per le specie colombaccio, merlo, cesena, tordo bottaccio e sassello.

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.