Alberi monumentali

Gli Alberi Monumentali della Liguria sono tutelati come patrimonio di particolare interesse naturalistico, ambientale e storico culturale dalla L.R. n.4 del 22/01/1999 (art. 12) che ha recepito la norma nazionale (art. 7 della legge 14 gennaio 2013, n.10 "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani")

Possono rientrare tra gli alberi monumentali:

  1.  l'albero ad alto fusto isolato o facente parte di formazioni boschive naturali o artificiali ovunque ubicate ovvero l'albero secolare tipico, che possono essere considerati come rari esempi di maestosità e longevità, per età o dimensioni, o di particolare pregio naturalistico, per rarità botanica e peculiarità della specie, ovvero che recano un preciso riferimento ad eventi o memorie rilevanti dal punto di vista storico, culturale, documentario o delle tradizioni locali;
  2. i filari e le alberate di particolare pregio paesaggistico, monumentale, storico e culturale, ivi compresi quelli inseriti nei centri urbani; 
  3. gli alberi ad alto fusto inseriti in particolari complessi architettonici di importanza storica e culturale, quali ad esempio ville, monasteri, chiese, giardini, orti botanici e residenze storiche private.

La Regione Liguria, che si era già dotata dal 2002 di un suo registro degli alberi monumentali, ha redatto il nuovo elenco sulla base del censimento eseguito ai sensi del decreto ministeriale applicativo della L.10/2013; i dati sono stati raccolti in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato e trasmessi dai Comuni competenti.

Gli alberi censiti in Liguria sono entrati quindi a far parte dell'Elenco degli Alberi Monumentali d'Italia redatto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, approvato con D.M. n.5450/2017.

Attualmente l’elenco regionale comprende 93 esemplari, che sono distribuiti su tutto il territorio ligure e appartengono alle specie più varie, essi sono rappresentativi dell’immenso patrimonio verde della Liguria, nell’ambito dei boschi e dei paesaggi rurali, ma anche delle pregevoli essenze presenti in tanti parchi urbani, giardini storici e ville, nonché nei sagrati di antichi edifici religiosi.

Gli alberi centenari sono un monumento della natura, una parte di storia che vive, un simbolo del passato. Sono legati alla storia dell'uomo perché gli sono sempre serviti da punto di riferimento, da riparo o da confine. Sono dei testimoni delle tradizioni popolari, di tanti racconti o leggende legati alla vita e alla cultura delle comunità, tanto da meritare dei soprannomi la cui origine si perde nel tempo ma che tuttora caratterizzano molti luoghi (Tiglieto, Mele, Pigna, Cipressa).

Nelle nostre campagne tutti gli alberi assumono spesso un significato di ricordo, un segno lasciato da una persona cara. Gli alberi monumentali sono molto di più, la loro memoria va oltre le due o tre generazioni ed è bello soffermarsi a pensare quante cose abbiano "visto", quante avversità abbiano superato, quante persone abbiano trovato rifugio dalla pioggia sotto le loro fronde, quanti bambini per gioco abbiano abbracciato il loro enorme tronco tenendosi per mano.

Gli Alberi Monumentali sono pertanto un patrimonio da rispettare e proteggere.

La legge prevede, infatti, specifiche sanzioni a chi provochi danneggiamenti o addirittura l’abbattimento degli esemplari iscritti nell’elenco (da € 5.000 fino a € 100.000, ai sensi del c.4 art. 7 della L.10/2013).

Accedi all'elenco nazionale degli alberi monumentali dal sito del MIPAAF.

Vai all'Elenco Nazionale degli Alberi monumentali della Regione Liguria.

Vai alla CARTOGRAFIA.

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.