Controlli all'importazione

In Liguria i punti autorizzati per l'entrata nel territorio europeo di vegetali e prodotti vegetali soggetti a controllo sono cinque:

  • dogane portuali di Genova (Porto e Terminal container di Voltri),
  • dogana aerea di Genova (Aeroporto),
  • dogana portuale della Spezia (Porto, Terminal fornelli, Terminal Tarros),
  • dogana portuale di Savona (Porto e Reefer terminal di Vado),
  • dogana portuale di Imperia.

I vegetali e prodotti vegetali originari di paesi terzi, cioè non appartenenti all'Unione Europea, sono soggetti obbligatoriamente a controllo al momento dell'importazione da parte del Servizio fitosanitario regionale e sono elencati nell'allegato V parte B sez. 1 e nell'allegato VII del D.M. 31/1/96.

I prodotti dell'allegato V devono essere accompagnati dal certificato fitosanitario di esportazione di origine (art. 37) su cui va apposto il timbro dell'Ufficio doganale presso il quale viene effettuato il controllo, con la data di entrata (art 42).
In deroga il legname di thuya, di conifere e di conifere essiccate in forno dal Canada e dagli USA può essere scortato rispettivamente da:

  • "Certificate of Debarking and grub hole control",
  • "Heat treatment certificate Using Heat Chambers",
  • "Heat treatment certificate Using a Kiln facility".

I prodotti elencati nell'allegato VII non necessitano di certificato fitosanitario d'origine.
Gli importatori dei vegetali e prodotti vegetali di cui all'allegato V devono essere iscritti al Registro dei Produttori.

La richiesta di iscrizione va presentata al Servizio Fitosanitario Regionale competente per territorio.

L'importazione dei prodotti sementieri elencati nell'allegato del Decreto Ministeriale 4 giugno 1994 è subordinata al rilascio del nullaosta dell'amministrazione regionale competente per luogo dove ha sede la ditta importatrice. Il nullaosta, in originale, deve essere presentato al Servizio Fitosanitario al momento dell'importazione.
A seguito delle verifiche effettuate viene rilasciato un certificato fitosanitario per l'importazione da presentare all'Autorità doganale.
I vegetali e prodotti vegetali di vietata importazione per motivi fitosanitari sono elencati nell'allegato III del Decreto Ministeriale 31/01/96.
La certificazione fitosanitaria in importazione va formalmente richiesta da parte degli interessati su appositi moduli da richiedere al Servizio Fitosanitario.
Il modello richiesta di autorizzazione è scaricabile dalla pagina dedicata ai Controlli fitosanitari alla produzione.

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.