Bando per la promozione dei vini sui mercati dei paesi terzi

Contributi per la viticoltura
Fonte economica: Fondo
Data apertura: 24 Maggio 2013
Data chiusura: 28 Giugno 2013
Soggetto proponente: Regione Liguria

La Giunta regionale, nella seduta del 24 maggio 2013, ha approvato con la delibera n.586 "DM n.4123/2010 e seguenti - Invito alla presentazione dei progetti - modalità attuative della misura "Promozione del vino sui mercati dei Paesi terzi"- Campagna 2013/2014" il Bando regionale per la Campagna 2013 - 2014. I progetti di adesione al bando dovranno pervenire alla Regione Liguria - Assessorato all'Agricoltura, Floricoltura, Pesca ed Acquacoltura - Settore Politiche Agricole e della Pesca - Via Fieschi 15, 16121 Genova con le modalità indicate al punto 10 del bando entro e non oltre le ore 14 del 28 giugno 2013. Il contributo previsto è pari al 50% del costo del progetto IVA esclusa; i progetti dovranno avere durata annuale e un costo non inferiore ai 100.000 euro.

La dotazione finanziaria a disposizione dei produttori della Liguria è di 377.621 euro di contributo pubblico. Possono presentare progetti:

  • le organizzazioni professionali, purché abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli;
  • le organizzazioni interprofessionali, riconosciute ai sensi dell'articolo 125 sexdecies, paragrafo 1, lettera b) e paragrafo 2, comma 2 del Reg. (CE) 1234/07;
  • i consorzi di tutela, riconosciuti ai sensi della normativa vigente, e loro associazioni e federazioni, che rappresentino almeno il 3% della produzione regionale;
  • le organizzazioni di produttori, riconosciute ai sensi del d.lgs.102/2005;
  • i produttori di vino che abbiano ottenuto i prodotti da promuovere dalla trasformazione dei prodotti a monte del vino, propri o acquistati;
  • le associazioni, anche temporanee, di impresa e di scopo, che procedano al confezionamento di una percentuale pari ad almeno il 25% della loro produzione e che esportino almeno il 5% del prodotto;
  • soggetti pubblici di comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli, con il ruolo di promotori della partecipazione dei beneficiari ai progetti nell'ambito delle Associazioni d'impresa o scopo. Tali soggetti partecipano alla redazione dei progetti ma non contribuiscono con propri apporti finanziari e non possono essere i soli beneficiari;
  • le associazioni anche temporanee di impresa e di scopo tra i soggetti di cui alle lettere precedenti.

I soggetti che intendono presentare progetti possono avvalersi e scegliere per la realizzazione dell'intervento un soggetto attuatore, con comprovata esperienza in materia di promozione sui mercati dei paesi terzi nel settore agroalimentare.
La promozione riguarda tutte le categorie di vini di origine protetta, i vini ad indicazione geografica di cui all'allegato XI ter del regolamento nonché i vini spumante di qualità, i vini spumante aromatico di qualità, i vini senza indicazione geografica e con l'indicazione della varietà (gli ultimi due non possono formare oggetto esclusivo della promozione).

Le azioni ammissibili, da svolgere esclusivamente nei paesi terzi, riguardano:

  • la promozione e la pubblicità, che mettano in rilievo i vantaggi dei prodotti di qualità, la sicurezza alimentare ed il rispetto dell'ambiente e delle disposizioni attuative del Regolamento, da attuare a mezzo dei canali di informazione quali stampa e televisione, rientrano in tale categoria:
    - la pubblicità e azioni di comunicazione
    - azioni di pubbliche relazioni
    - produzione di materiale informativo
    - annunci di prodotto, pos, house organ
    - degustazione e presentazione del prodotto, materiale da banco e da esposizione;
  • la partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale;
  • le campagne di informazione e promozione, in particolare sulle denominazioni d'origine e sulle indicazioni geografiche, da attuarsi presso i punti vendita (la grande distribuzione, la ristorazione dei paesi terzi HORECA). Rientrano in tale categoria:
    - degustazioni guidate, wine tasting, gala dinner
    - promozione sui punti vendita della GDO e degli specializzati
    - expertise consulenza di marketing, fino ad un massimo del 3 % del totale delle azioni progettuali al netto delle spese generali e degli altri oneri previsti;
  • altri strumenti di comunicazione:
    - creazione di siti internet nella lingua ufficiale del Paese destinatario delle azioni o in lingua inglese in cui vengono descritte le qualità del prodotto e la zona di provenienza dello stesso;
    - realizzazione di opuscoli, pieghevoli o altro materiale informativo;
    - incontri con operatori e/o giornalisti dei Paesi terzi coinvolti da svolgersi anche presso le aziende partecipanti ai progetti.
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.