centri servizio (35)

IL SITO E’ IN AGGIORNAMENTO IN SEGUITO ALL’ENTRATA IN VIGORE DAL 14/12/2019 DEL REG 2016/2031”

Questa struttura costituisce, ai sensi della Convenzione Internazionale per la protezione dei vegetali e in attuazione delle direttive dell'Unione Europea, l'organizzazione ufficiale per la protezione dei vegetali (Servizio fitosanitario regionale), responsabile dell'attività di controllo fitosanitario sul territorio al fine di evitare l'introduzione e la diffusione di malattie e parassiti dannosi ai vegetali e ai prodotti vegetali.

I suoi compiti possono essere così schematizzati:

  • attività di vigilanza sull'importazioneesportazione e transito dei vegetali e prodotti vegetali: ispezioni, controlli e rilascio dei relativi certificati fitosanitari
  • controllo della produzione vivaistica e vigilanza sui vegetali oggetto delle direttive europee, nelle fasi di produzione e commercializzazione: iscrizione al Registro Ufficiale degli Operatori Professionali rilascio autorizzazione all'uso del passaporto delle piantecontrollo dei produttori e degli importatori dei vegetali sottoposti al regime fitosanitario
  • vigilanza sullo stato fitosanitario delle colture agrarie: studio delle malattie, messa a punto e divulgazione dei relativi metodi di difesa contro le avversità delle pianteapplicazione dei decreti di lotta obbligatoria
  • applicazione della normativa europea in materia di commercializzazione del materiale di moltiplicazione di piante ornamentali, di piante da frutto e di ortaggi
  • attività di consulenza e supporto specialistico di natura fitosanitaria
  • corsi, esami e rilascio dei patentini per l'acquisto degli agrofarmaci

Il Servizio fitosanitario in applicazione di accordi internazionali e di norme comunitarie, opera per evitare l'introduzione e la diffusione di organismi nocivi alle colture (funghi, batteri, virus, insetti). Per raggiungere tale scopo vengono effettuati controlli mirati sui vegetali e prodotti vegetali "a rischio" che vengono importati, esportati o prodotti nel territorio dell'Unione Europea. Per questi controlli l'Osservatorio si avvale di ispettori fitosanitari e di idonei laboratori diagnostici. Le attività di ispezione si suddividono in:

  • controllo all'importazione:la merce ispezionata nei punti doganali autorizzati per l'ingresso nel territorio dell'Unione Europea può successivamente circolare liberamente in Europa
  • controllo all'esportazione:interessa in particolare i prodotti ortofloricoli destinati ai Paesi extracomunitari. In mancanza della certificazione fitosanitaria tali prodotti non possono essere commercializzati nei Paesi di destinazione
  • controllo alla produzione:riguarda soprattutto le aziende del vivaismo floricolo regionale, dove vengono prodotte le piantine che verranno successivamente coltivate dai floricoltori

E' possibile consultare un piccolo glossario tratto dal D.M. del 31/1/1996 dei termini impiegati nelle procedure, insieme a qualche breve chiarimento sui prodotti soggetti a controllo. Il Servizio fitosanitario è articolato sul territorio regionale con una sede per ogni provincia:

email Servizio Fitosanitario Regionale: SFR@regione.liguria.it

Genova
viale Brigate Partigiane 2, tel 010 5484090 
email: fitosanitario.genova@regione.liguria.it

 

La Spezia
via XXIV Maggio 3, tel 010 5484521/4566/4567, 
email: fitosanitariolaspezia@regione.liguria.it

 

Savona
corso Italia 1, tel. 010 548 4783/4757, 

email: fitosanitario.savona@regione.liguria.it

 

Sanremo
via Quinto Mansuino 12, (c/o Mercato Fiori di Valle Armea), tel 010 5488062/8064/8065 
email: sfr.sanremo@regione.liguria.it 

 

Link al sito web aggiornato del Sistema Fitosanitario Nazionalehttps://www.protezionedellepiante.it/

 

Il laboratorio regionale analisi terreni e produzioni vegetali di Sarzana è stato istituito con deliberazione del Consiglio regionale n.10 del 19 febbraio 1986 per soddisfare la richiesta di servizi specialistici in agricoltura.
La sua attività è stata definita con maggior dettaglio e disciplinata con la legge regionale n.24/1989. Attualmente fa parte della rete dei servizi specialistici e svolge l'attività nell'ambito della legge regionale n.22/2004.
Dal 10 febbraio 2010 il Laboratorio è accreditato ACCREDIA (certificato accreditamento n° 1010) secondo la norma UNI EN ISO 17025 per le principali prove analitiche relative a olio, vino e terreni e da luglio 2021 ha conseguito l'accreditamento di tipo multisito aggiungendo il laboratorio fitosanitario sede di Genova.

L'accreditamento è stato un passo molto importante di un percorso di valorizzazione e qualificazione dei servizi specialistici alle imprese agricole intrapreso dalla Giunta regionale che già nel 2007 aveva deliberato in merito all'avvio di un sistema di qualità per il Laboratorio di Sarzana.

Il significato dell'accreditamento ACCREDIA

L’accreditamento è l’attestazione, da parte di un Ente che agisce quale garante super partes, della competenza, indipendenza e imparzialità degli organismi di certificazione, ispezione e verifica, e dei laboratori di prova e taratura.

L’accreditamento dei laboratori conferisce ai rapporti di prova rilasciati sul mercato un alto grado di affidabilità in termini di qualità e sicurezza dei beni e dei servizi sottoposti a verifica e ne garantisce il riconoscimento sui mercati internazionali.

Nel mondo l’accreditamento viene svolto sulla base della norma internazionale ISO/IEC 17011 e all’interno dell’Unione europea, il Regolamento europeo 765/2008 prevede che ogni stato membro nomini il proprio Ente Unico nazionale di accreditamento. In Italia l’Ente Unico di accreditamento designato dal governo è Accredia.

Le verifiche per accreditare i laboratori sono svolte da Accredia in base ai principi fondamentali di imparzialità e indipendenza, assenza di conflitti d’interesse, competenza, responsabilità, riservatezza e gestione dei reclami.

I laboratori accreditati sono sottoposti a verifiche periodiche pianificate per assicurare che i requisiti di conformità attestati con l’accreditamento continuino ad essere rispettati.

L’accreditamento dimostra che il soggetto soddisfa sia i requisiti tecnici che quelli relativi al sistema di gestione, necessari per offrire dati e risultati accurati e tecnicamente validi per specifiche attività di prova e di analisi.

Il raggiungimento dell’accreditamento, oltre a costituire una garanzia per l'affidabilità e l'efficienza dei servizi forniti e per la competenza e imparzialità dei giudizi tecnici emessi, ha consentito al lLaboratorio di poter essere iscritto all'elenco dei laboratori nazionali abilitati dal Ministero delle Politiche agricole e forestali  (Mipaf)  all'esecuzione delle prove analitiche ufficiali a supporto delle certificazioni di qualità sui prodotti agroalimentari (biologico, denominazione di origine protetta, denominazione di origine controllata, produzione integrata, ecocompatibile ed etico sociale). Con decreto 29 marzo 2010 del Mipaf (rinnovato successivamente nel 2011, nel 2014 e nel 2018) il Laboratorio è stato autorizzato, per l'intero territorio nazionale, al rilascio dei certificati di analisi per il settore oleicolo e vitivinicolo aventi valore ufficiale anche ai fini dell'esportazione.

Di seguito trovate l'elenco aggiornato delle prove accreditate per il Laboratorio, che comprende tutte le prove richieste per certificazioni DOC, DOCG e IGT in campo vitivinicolo e DOP per l'olio extravergine di oliva Riviera. L'elenco aggiornato è disponibile anche collegandosi al sito ufficiale di ACCREDIA.

Accesso ai servizi

I principali utenti del servizio sono i produttori agricoli (singoli o associati) che richiedono le analisi per ottimizzare l’impiego dei fertilizzanti o conoscere meglio le produzioni ma spesso le richieste provengono anche da Università o Centri di ricerca e liberi professionisti. I campioni possono essere consegnati direttamente presso la sede del Laboratorio a Sarzana o presso le sedi provinciali degli Ispettorati Agrari.

N.B: sono previste convenzioni per forme aggregate di soggetti operanti in ambito agroalimentare, forestale o agroambientale che prevedono l’applicazione di una tariffa ridotta

Servizi analitici 

  • analisi chimico-fisiche di suoli agrari e-o forestali
  • analisi di terricci e substrati di coltivazione
  • analisi di acque irrigue e soluzioni nutritive per idroponica
  • analisi di foglie (diagnostica nutrizionale fogliare)
  • analisi dei prodotti agricoli (in particolare olio di oliva, uva, mosto, vino e miele)

Per un dettagliato elenco dei servizi analitici offerti e relativi metodi analitici si veda il tariffario e il modulo richiesta analisi.

Per coloro che hanno usufruito dei servizi del laboratorio è possibile compilare il questionario sulla valutazione dei servizi accedendo al seguente LINK.

Dirigente: Dott.ssa Gloria Manaratti
Funzionario responsabile tecnico: Dott. Stefano Pini

Funzionario responsabile gestione sistema qualità: Dott.ssa Nicoletta Rossi

Indirizzo: Loc. Pallodola c/o Mercato Ortofrutticolo
19038 Sarzana (SP)
Telefono: 0187 27871
Email: labsarz@regione.liguria.it

Attenzione! Dal 1° marzo 2021 i pagamenti devono avvenire esclusivamente tramite il canale PagoPA raggiungibile al link: https://nrp.regione.liguria.it/portalecittadino/pub/liguriaPay_01Page?5#id5 sul sito va scelta la scheda dei Pagamenti senza avviso e individuate le seguenti voci nei campi corrispondenti:

Ente Creditore: Regione Liguria
Cosa vuoi pagare: Servizi alle imprese agricole e florovivaismo - Laboratorio Sarzana
Seleziona l'importo: Tariffa servizi agricoli (1443) personalizzando poi gli altri campi e procedendo in seguito alla stampa di un avviso o al pagamento sul sito.

Per maggiori dettagli è possibile consultare la Guida per i pagamenti tramite il canale PagoPA . Clicca QUI

 

Page 4 of 4
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109 - Privacy

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.