Tariffa fitosanitaria 2019

Si rammenta agli operatori professionali iscritti al RUP, autorizzati all'esercizio dell'attività di produzione, commercializzazione ed importazione da Paesi terzi di vegetali e dei prodotti vegetali e agli operatori autorizzati all'uso del passaporto delle piante che non hanno provveduto entro la data del 31/1/2019 al pagamento annuale della tariffa fitosanitaria prevista dal D.lgs 214/05 e sue modificazioni, che è possibile regolarizzare la propria posizione eseguendo spontaneamente il pagamento dell’importo dovuto, degli interessi moratori (calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito) e della sanzione in misura ridotta avvalendosi dell’istituto del cd. ‘Ravvedimento Operoso’ introdotto dall’articolo 13 del Decreto Legislativo 18 dicembre 1997, n. 472.

Il pagamento deve essere effettuato specificando la causale del versamento (Tariffa RUP Anno 2019) e il codice fiscale dell'azienda richiedente con le seguenti modalità:
pagamento tramite bollettino postale sul c/c postale n. 86249455 intestato alla “Regione Liguria – Servizio Tesoreria” oppure tramite bonifico bancario al seguente indirizzo IBAN IT95D0760101400000086249455 parimenti intestato.

Tariffa per i controlli alla produzione ed alla circolazione

 Voce

 Periodicità

 Tariffa

 Controlli fitosanitari alla produzione ed alla circolazione per le
aziende iscritte al R.U.P.

  Annua

 25,00

 Controlli fitosanitari alla produzione ed alla circolazione per le aziende iscritte al R.U.P. titolari di autorizzazione all'uso del passaporto delle piante

  Annua

 50,00

 Controlli fitosanitari alla produzione ed alla circolazione per le aziende iscritte al R.U.P titolari di autorizzazione all'uso del passaporto delle piante per zone protette

  Annua

 100,00

Sanzione da applicarsi per ravvedimento operoso

 Momento del ravvedimento

 Sanzione  edittale

 Riduzione da ravvedimento

 Sanzione ridotta da ravvedimento

 entro i primi 14 giorni

 15%

 un decimo

 0,1% per ogni giorno di ritardo

 dal 15° al 30° giorno

 15%

 un decimo

 1,50%

 dal 31° al 90° giorno

 15%

 un nono

 1,67%

 dal 91° giorno al termine di presentazione della dichiarazione

 30%

 un ottavo

 3,75%

Oltre al versamento della tariffa dovuta e della sanzione normativamente prevista, occorre procedere al versamento degli interessi di mora al tasso legale pro-tempore vigente.

Dal 1° gennaio 2019 tale tasso risulta stabilito nella misura dello 0,80%.

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.