trasformato docg

Vino Golfo del Tigullio - bianco

  • Vino bianco di colore giallo paglierino più o meno carico. Odore delicato ma abbastanza persistente, con sentori di erbe e di fiori campestri e lieve fruttato. Sapore secco, sapido, leggero ma composto e discretamente continuo. È prevista la tipologia frizzante.
    Alcolicità: 10,5 - 11%; acidità totale minima: 5 per mille.

  • Zona di produzione: Area comprendente i seguenti comuni della provincia di Genova:
    a) per l'intero territorio: Avegno, Bargagli, Bogliasco, Borzonasca, Camogli, Carasco, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Chiavari, Cicagna, Cogorno, Coreglia Ligure, Davagna, Favale di Malvaro, Lavagna, Leivi, Lumarzo, Mezzanego, Moneglia, Ne, Neirone, Orero, Pieve Ligure, Portofino, Rapallo, Recco, San Colombano Certenoli, Santa Margherita Ligure, Sestri Levante, Sori, Tribogna, Uscio e Zoagli
    b) per parte del loro territorio: Genova, Lorsica, Moconesi
  • Lavorazione: Viene prodotto con uve derivanti dai vitigni raccomandati o autorizzati per la provincia di Genova.
  • Curiosità: Abbinamenti gastronomici
    Si accompagna in modo ottimale con frittelle di verdura, polpettone di fagiolini, pesce azzurro fritto.

    Come servirlo e conservarlo
    Deve essere servito a 10°C, in bicchieri a calice con stelo alto. Viene conservato in cantina idonea, ponendo le bottiglie in posizione coricata, nei ripiani adibiti ai vini bianchi. Il tempo ottimale di consumo risulta essere entro un anno dalla vendemmia.
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.