Taglio dei boschi cedui a quota inferiore a 800 m s.l.m: proroga per l’anno 2020

L'epoca per l'esecuzione dei tagli di utilizzazione nei boschi cedui è stabilita dall'art. 8 del Regolamento regionale n. 1/1999 "Regolamento delle prescrizioni di massima e di polizia forestale", che prevede una diversa scadenza dei periodi a seconda dell'altitudine in cui si trovano i boschi medesimi.

L'articolo 8, comma 1) lettera c) prevede che il termine per i tagli di boschi cedui a quota inferiore a 800 m slm sia il 15 aprile e che tale data possa essere variata, per comprovati motivi, fino a un massimo di trenta giorni. Lo stesso art. 8 al comma 1 bis) prevede che "I termini di chiusura dell'epoca dei tagli indicati al comma 1 (...) sono incrementati di quindici giorni nei boschi situati nel versante padano".

Il Decreto del Dirigente del Settore Ispettorato Agrario Regionale n. 2001/2020, considerate anche le difficoltà delle imprese forestali dovute a emergenza per COVID19, proroga il termine per l'esecuzione del taglio di boschi cedui a quota inferiore a 800 m slm per l'anno 2020 al:

  • 15 maggio per i bacini del Mar Ligure
  • 30 maggio per i bacini Padani
Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.