Controlli alla produzione (passaporto delle piante)

In seguito all'abolizione delle dogane interne, la normativa comunitaria ha previsto lo spostamento alla fase di produzione di quei controlli fitosanitari che erano svolti durante la fase di scambio dei vegetali tra i Paesi aderenti all'UE.
L'esecuzione dei controlli alla produzione è certificata mediante un apposito attestato (il passaporto delle piante) che accompagna i vegetali interessati e ne consente la libera circolazione in ambito comunitario.
Il Servizio fitosanitario accerta la sussistenza dei requisiti che la norma pone a carico dei produttori, iscrivendoli al Registro Ufficiale dei Produttori (RUP), e rilascia l'autorizzazione all'uso del "passaporto delle piante".

Un ulteriore sistema di controllo viene attivato nei confronti dei fornitori di materiale di moltiplicazione di piante ornamentali, ortive e da frutto, la cui capacità a produrre materiale di qualità viene verificata attraverso un apposita procedura di accreditamento.
Nel corso del 2005 alcuni provvedimenti legislativi regionali e nazionali hanno introdotto importanti novità nella normativa riguardo alla registrazione delle aziende e alle autorizzazioni fitosanitarie relative all'emissione del "passaporto delle piante".

La L.R.n. 6/2005 "Disciplina fitosanitaria della produzione, commercializzazione e circolazione dei vegetali e dei prodotti vegetali" ed il D.Lgs. n. 214/2005 del 19 agosto "concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali e prodotti vegetali" , con l'obiettivo di semplificare e snellire le procedure, hanno abrogato e sostituito precedenti provvedimenti legislativi, in particolare la legge 987/31 e relativo regolamento applicativo;il decreto legislativo 536/92 e il decreto ministeriale 31/01/96.
In base a queste modifiche il Servizio fitosanitario della Regione Liguria ha aggiornato i dati delle aziende liguri iscritte al Registro ufficiale dei produttori.

Autorizzazioni per attività vivaistica e commercio prodotti soggetti al passaporto dei vegetali:
La tariffa fitosanitaria va pagata entro il 31 gennaio d'ogni anno in misura di:
- euro 25 per chi iscritto al solo Rup
- euro 50 per chi è anche autorizzato ad emettere passaporto verde
- euro 100 per chi è autorizzato ad emettere passaporto dei vegetali per le zone protette.
Quando si presenta domanda di iscrizione si ritirano istruzioni sui pagamenti, bolli e documenti da allegare sulla domanda stessa (vedi allegato) a seconda delle autorizzazioni necessarie.

Il versamento si effettua utilizzando il conto corrente postale n. 86249455 intestato a Regione Liguria – Tariffa iscrizione RUP e Passaporto Piante – Servizio Tesoreria (per i bonifici utilizzare il codice IBAN : IT 95 D 07601 01400 000086249455).

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.