L'editoriale dell'Assessore - giugno 2016

Da settimane si rincorrono voci sulla possibilità che siano destinate alle imprese agricole liguri, danneggiate gravemente dalle alluvioni 2014, risorse provenienti dallo stanziamento nazionale di 21 milioni di euro, derivanti dal decreto approvato dal Dipartimento della Protezione Civile. Per avere notizie certe sulle reali prospettive per le nostre imprese, ho scritto al Ministro Martina e al Dipartimento della Protezione Civile.
Ricordo che queste aziende, ricomprese in 19 Comuni delle province di Genova e Savona, subirono danni per 16,2 milioni di euro. Ora, a distanza di quasi due anni dai tragici eventi, hanno il diritto di sapere se e quando finalmente potranno vedersi riconosciuti dei risarcimenti. Fino a oggi il Governo ha stanziato 376 mila euro, cifra ben lontana dal reale ammontare dei danni subiti dalle nostre imprese che hanno perso intere produzioni.

Sul fronte dei bandi del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, ho ufficializzato nei giorni scorsi la disponibilità da parte della Regione Liguria a lavorare direttamente in prima linea con AGEA, per lo sblocco del Sistema Informativo Agricolo Nazionale. Le imprese liguri, e non solo, stanno esaurendo la pazienza e non possono aspettare oltre. Non si può assolutamente rischiare di non utilizzare tutte le risorse messe loro a disposizione. Sarebbe un errore irreparabile e gravissimo che vogliamo evitare con ogni idoneo strumento.

Stefano Mai, assessore all'Agricoltura, Sviluppo dell'entroterra e delle zone rurali

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.