L'editoriale dell'Assessore - settembre 2015

La qualità dei nostri prodotti lattiero-caseari è a rischio. La Commissione europea nella nota inviata all’Italia chiede la fine del divieto di detenzione e utilizzo del latte in polvere, concentrato e ricostituito, per la fabbricazione di prodotti lattiero caseari, previsto da una legge del 1974. In caso contrario si rischia l’avvio di una procedura di infrazione. Questa indicazione può penalizzare pesantemente le nostre eccellenze e gravare sull'economia dei territori rurali.


I nostri prodotti sono di qualità elevata, ottenuti seguendo metodi tradizionali che si tramandano di generazione in generazione e che racchiudono al loro interno storie e peculiarità della nostra amata terra. Se il Governo italiano decide di recepire tali indicazioni, oltre al danno alle piccole imprese familiari, si disperderebbe il patrimonio non solo gastronomico, ma anche turistico/culturale che esse rappresentano.

Crediamo inoltre che azioni di questo genere ostacolino il rilancio di un comparto come quello dell'allevamento che ha invece bisogno di essere sostenuto per invertire il trend negativo che, negli ultimi anni, ha portato in Liguria ad un calo del 40% dei produttori.

Stefano Mai, assessore all'Agricoltura, Sviluppo dell'entroterra e delle zone rurali

Facebook
Pin It
  • Regione Liguria - piazza De Ferrari 1 - 16121 Genova tel. +39 010 548.51 - fax +39 010.548.8742
    numero verde gratuito Urp 800 445.445 © Regione Liguria p.i. 00849050109

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile,questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.
Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli vedi la privacy policy.